ottobre 11, 2020 1 min. di lettura

Lo storione è un pesce relitto apparso nella documentazione fossile circa 200 milioni di anni fa, verso la fine del Triassico, rendendolo uno dei pesci attinopterigi più antichi. A quel tempo, gli storioni hanno subito un cambiamento morfologico notevolmente ridotto, indicando che la loro evoluzione è stata eccezionalmente lenta e guadagnandosi lo status informale di fossili viventi.

Il loro habitat naturale è nell'emisfero settentrionale in acque che vanno da temperature fredde a temperate. Sono anadrome, nel senso che nascono in acqua dolce e migrano dal mare nei fiumi per deporre le uova, ma a differenza del salmone non muoiono durante questo processo ma tornano felicemente in mare. Ce ne sono altri che sono limitati solo all'acqua dolce, sebbene oltre ai loro cugini di mare migrino, ma da monte a valle e quindi potrebbero essere chiamati anche anadromi.

 

 

All'inizio del XX secolo, l'habitat naturale era cambiato con la comparsa di centrali idroelettriche, rendendo impossibile ai pesci la migrazione lungo il torrente per deporre le uova. Per fortuna è stato riconosciuto in tempo dallo scienziato e sono state create piante ittiche con l'obiettivo di ripopolare lo stock selvatico. Ciò ha aperto la strada all'acquacoltura e ora quasi tutti i paesi dell'emisfero settentrionale hanno il proprio allevamento di storioni

 

 


ENTRA ORA A FAR PARTE DI MOTTRA!